Cosa fare

Tour per le isole della Laguna Veneta



Lido di Venezia, la Laguna dei divi del cinema

Un isolotto affollato di celebrità e star del cinema internazionali solo durante il Festival del Cinema e dimenticato durante il resto dell’anno… Il Lido di Venezia è una sottile striscia di terra che si allunga per circa 11 km tra la laguna di Venezia ed il mare Adriatico, collegata alla città e alla terraferma solamente mediante vaporetti di linea e moto-zattere per il trasporto di veicoli. È una delle poche isole della laguna su cui sono presenti strade carrozzabili ed anche un piccolo aeroporto turistico. Ideale da girare in bicicletta, specie lungo il viale alberato di Santa Maria Elisabetta, presenta numerosi parchi verdi ed eleganti edifici in stile liberty.
Lido di Venezia è un’isola speciale, diversa, un'isola verde, un museo diffuso tutto da scoprire fra mare, laguna, canali, giardini, arte, storia, in cui silenzi e mondanità si fondono.


La Giudecca e San Giorgio Maggiore



Caratterizzata da una forma stretta e arcuata, l’isola della Giudecca si estende a sud del centro storico di Venezia.

Anticamente conosciuta col nome di Spinalonga (lunga spina di pesce), la Giudecca deve presumibilmente il proprio nome al termine veneziano zudegà (giudicato), appellativo riservato in antichità ai nobili ribelli esiliati dalla città.

La Giudecca è un’isola ricca di contrasti: alle sue estremità sorgono due alberghi a 5 stelle (il Belmond Hotel Cipriani e l’Hilton Molino Stucky), mentre l’interno è costituito da un tranquillo quartiere residenziale. Tra gli attuali residenti vanta alcuni personaggi famosi come Elton John che, proprio vicino al Cipriani, possiede una casa in cui ha trascorso la propria luna di miele nel 2006.

La Chiesa del Redentore, esempio dell’architettura elegante e armoniosa di Andrea Palladio, è uno dei simboli più importanti dell’isola.

Di fronte alla Giudecca si trova l’Isola di San Giorgio Maggiore, dove anche la Chiesa delle Zitelle porta la firma del celebre architetto padovano. La Basilica di San Giorgio Maggiore, con annesso campanile, è l’immagine più nota dell’isola di San Giorgio Maggiore: l’imponente chiesa palladiana vanta una delle posizioni più suggestive di Venezia, proprio di fronte alla Giudecca.


Murano e l’arte del vetro

A nord est della città si trova Murano, l’isola resa famosissima dalla produzione del vetro: gli artigiani veneziani lavorano il vetro e il cristallo fin dal X secolo d.C. Le loro opere più preziose sono conservate nel museo dell’Arte Vetraria a Palazzo Giustinian. I vetrai producono oggetti molto elaborati e diversissimi tra loro: ne esistono di splendidi ed eleganti… ma anche di terribilmente kitsch!


Burano: un giro per le casette colorate e shopping di merletti

Burano è un incantevole villaggio di pescatori che conta una popolazione di circa 3000 persone. Le vie e i canali sono fiancheggiati da case dipinte da vivaci colori pastello, caratteristica che rende l’isola famosa in tutto il mondo. Si dice che ciò sia dovuto alle mogli dei marinai che, per indicare ai propri mariti la via di casa, erano solite dipingere le pareti.Ma è il merletto ad aver reso quest’isola famosa nel mondo, e il Museo del Merletto, nella piazzetta di Burano, ne celebra gli antichi fasti.


Torcello, fonte di ispirazione per Hemingway

Infine, Torcello, oggi quasi disabitata, un tempo era assai fiorente.

È un’isola incantevole, con una piazza ormai assediata dalla vegetazione e pochi edifici dall’aspetto un po’ trascurato, perlopiù antiche dimore del clero e dei governanti dell’isola.

Torcello ha ispirato in passato artisti e scrittori, fra i quali Ernst Hemingway che, stanziato sul fronte italiano durante la prima guerra mondiale, scrisse proprio qui il romanzo “Di là dal fiume e tra gli alberi“ in cui descrive il proprio legame profondo con Venezia e il territorio veneto.


Esperienze simili | Cosa fare